Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce

4 Settembre 2017 Off Di Frank@marchedascoprire
Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce

Il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce torna anche quest’anno, a farsi palcoscenico della cultura gastronomica internazionale e ambasciatore della tradizione marinara locale.La quindicesima edizione dell’evento si prospetta ricca di novità a partire dalle anteprime estive che hanno già visto il Festival del Brodetto viaggiare in lungo in largo per essere protagonista, prima, di una serata del Caciucco Pride livornese (18 giugno 2017) e, poi di un intero weekend in Serbia alla 54° edizione dell’Apatinske Ribarske Veceri (7/9 luglio Apatin, Serbia). Due collaborazioni importanti che dimostrano quanto la gastronomia sia parte integrante della cultura di un popolo: la prima avviata in onore delle tradizioni marinare italiane alla scoperta delle cucine regionali edella contaminazione tra Adriatico e Tirreno, la seconda, più “azzardata” ed estremamente interessante, volta a costruire un ponte tra popolazioni che pur non condividendo le stesse acque (una ha il mare Adriatico e l’altra il fiume Danubio) hanno le stesse tradizioni. E si, perché ovunque si vada, la zuppa di pesce, che si chiami Brodetto, Cacciucco o Čorba ha le sue radici nel profondo delle notti insonni dei marinai che, una volta in acqua, potevano cibarsi soltanto del pesce di scarto e del poco che avevano con sé. Sia il Cacciucco livornese che la Čorba serba, come nei migliori patti tra gentiluomini, arricchiranno a loro volta l’offerta gastronomica e culturale del Festival fanese a settembre portando nel nostro territorio l’occasione di un profondo confronto.Dal 7 al 10 settembre il Lungomare Simonetti di Fano si animerà con molte iniziative, alcune delle quali appartengono ormai alla storia di questi quindici anni di Festival come gli show cooking, la scuola di cucina, il Fuori Brodetto e la serata internazionale mentre altre proporranno ai curiosi e agli affezionati nuovi spunti di riflessione su diversi argomenti, dalla cucina, con importanti personaggi del mondo gastronomico, ai prodotti del territorio ospitati nello spazio della mostra mercato, dall’innovazione tecnologica legata alla pesca e alla ristorazione, alla collaborazione internazionale tra marinerie. Come da tradizione, infatti, il Festival ospiterà oltre a chef di fama come Mainardi e Giorgione, anche musica, spettacoli, convegni, lezioni di cucina, talk show, degustazioni e la mitica gara tra cuochi fanesi non professionisti “El Brudet de casa”.“Se, com’è ormai riconosciuto da più parti – affermano il presidente Confesercenti Pesaro e Urbino Pier Stefano Fiorelli e il direttore Confesercenti Pesaro e Urbino Giorgio Bartolini – l’enogastronomia rappresenta un fattore determinante per la ripresa del settore turistico e per lo sviluppo economico di un territorio, il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce costituisce un’espressione di eccellenza nel vasto panorama del turismo del cibo e del vino anche a livello internazionale.

Vedi la gastronomia marchigiana

Sorgente: Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce