Arte

L’ arte nelle Marche

Le Marche sono una regione affascinante, ricca di cultura e di artisti, pensatori e scienziati nati in questa terra.

E’ praticamente impossibile elencare tutti i personaggi famosi originari delle Marche.

Tra questi ci sono: otto Papi, tra cui i più conosciuti, Sisto V e Pio IX; santi e credenti come Maria Goretti, Nicola da Tolentino, Padre Matteo Ricci; imperatori e condottieri come Federico da Montefeltro e Federico II lo Svevo.

Pittori come Gentile da Fabriano, Allegretto Nuzi, Raffaello Sanzio, F. Barocci, fino ai pittori contemporanei O. Tamburini, C. Cagli, V. Trubbiani, E. Cucchi, O. Licini, G. e A. Pomodoro, P. Fazzini.
Architetti come i grandi Bramante, G. Genca, G. Sacconi, I. Aleandri; celebri poeti come Giacomo Leopardi;

straordinari musicisti come G. Rossini, G.B. Pergolesi ed il tenore B. Gigli;

storici come L. lanzi, l’editore Bompiani, lo scrittore U. Betti, la pedagoga E. Mattei, il critico letterario C. Bo e molti altri ancora.
Ma andiamo a vedere cosa ci hanno lasciato nelle Marche questi grandi personaggi nativi, e di passagio, e quali ricchezze artistiche ad oggi sono conservate nelle cittadine marchigiane.

Le opere conservate nella provincia di Pesaro Urbino

Parlando di Urbino non possiamo non menzionare la Galleria nazionale delle Marche che ha sede nel Palazzo Ducale di Urbino e le sue collezioni derivano in larga parte da opere raccolte nel XIX secolo da chiese e conventi del territorio marchigiano. Relativamente scarse sono invece le opere delle collezioni ducali, già disperse nel corso dei secoli. La sezione più celebre è legata al Rinascimento urbinate, con due opere di Piero della Francesca ed altre degli artisti della corte di Federico da Montefeltro, oltre a un importante nucleo di opere del primo Cinquecento, tra cui lavori di Raffaello, e del Seicento, con i lavori di Federico Barocci. All’ultimo piano è conservata una cospicua collezione di ceramiche. 

La Galleria Nazionale delle Marche ad Urbino, ospita importanti opere alcune delle quali:
Il Gonfalone dello Spirito Santo… >>>
La Flagellazione di Cristo di Piero della Francesca… >>>
La Madonna di Senigallia… >>>
La Muta di Raffaello Sanzio… >>>
Pala del Corpus Domini di Giusto de Gand e Paolo Uccello… >>>
Il Ritratto di Federico II da Montefeltro… >>>
Ad Urbino l’Oratorio di San Giovanni Battista conserva un ciclo di affreschi del SalimbeniLeggi tutto >>>
Sempre a Urbino in Casa Santi troviamo La Madonna con Bambino del Raffaello Sanzio… Leggi tutto >>
A Fano la chiesa di Santa Maria Nuova custodisce altre importanti opere… Leggi tutto >>>
Nei Musei Civici di Pesaro sono conservate altre importanti opere… Leggi tutto >>>
A Cagli nella chiesa di San Domenico, sono conservati dei cicli di affreschi attribuiti a Giovanni Santi
Leggi tutto >>>

 

Le opere conservate nella provincia di Ancona

Le opere più importanti della città di Ancona si trovano nella pinacoteca civica.
La Pinacoteca civica “Francesco Podesti” di Ancona è sorta nel 1884. La sua istituzione è dovuta soprattutto al fervido interessamento del Podesti, al quale la raccolta d’arte è stata ben presto dedicata. Raccoglie alcuni dipinti di valore universale per la storia dell’arte italiana e altri di grande interesse per la comprensione della pittura nelleMarche dal XIV al XIX secolo.
Leggi tutto >>>

Sempre nella provincia di Ancona ma andando a Jesi, troveremo altre opere del Lorenzo Lotto come La Deposizione… Leggi tutto >>>
La Pala di San Francesco al Monte… Leggi tutto >>>
Santa Lucia davanti al Giudice… Leggi tutto >>>
Sempre a Jesi, troviamo il Palazzo Pianetti è un antico palazzo nobiliare della città di Jesi, nelle Marche. Oggi sede della Pinacoteca Civica cittadina… Leggi tutto >>>
Per fare un salto nel passato remoto possiamo visitare il Museo Civico Archeologico di piazza Federico II che raccoglie materiali provenienti dalla città romana di AESIS… Leggi tutto >>>
Da non perdere a Jesi gli affreschi della chiesa di San MarcoLeggi tutto >>>
Nella Santa Casa di Loreto troviamo innumerevoli opere su tela e affreschi come la Presentazione al Tempio… Leggi tutto >>>
Nella sagrestia di San Giovanni, una delle 4 della basilica di Loreto troviamo gli affreschi del Luca SignorelliLeggi tutto >>>
Mentre nella Sagrestia di San Marco troviamo gli affreschi del Melozzo da ForlìLeggi tutto >>>
Ad Arcevia nella Collegiata di San Medardo troviamo un altro Polittico del Luca SignorelliLeggi tutto >>>

Le opere conservate nella provincia di Macerata

Alcune importanti opere nella provincia di Macerata le troviamo nella pinacoteca civica di Villa Coloredo Mels di Recanati, e come abbiamo già esposto nella sezione del Lorenzo Lotto, troviamo L’Annunciazione, Il Polittico, La Trasfigurazione ed altre opere molto importanti.

Nella pinacoteca civica Tacchi-Venturi di San Severino Marche troviamo oltre ad altre importanti opere un dipinto del Pinturicchio la Madonna della Pace… Leggi tutto >>>
e il Matrimonio Mistico di Santa Caterina del Lorenzo SalimbeniLeggi tutto >>>
A Monte San Giusto in provincia di Macerata, troviamo la Crocefissione del Lotto nella chiesa di Santa Maria della Pietà in Telusiano… Leggi tutto >>>
Nella chiesa di San Domenico di Cingoli, troviamo invece la Madonna del Rosario… Leggi tutto >>>
Nel Museo Parrocchiale di Corridonia, troviamo invece un altra opera del Carlo Crivelli, ovvero La Madonna di Corridonia… Leggi tutto >>>
Altre tappe importanti a Macerata il Palazzo Compagnoni Marefoschi, Palazzo Buonaccorsi dove tra i tanti affreschi ed opere di spessore troviamo la Madonna di Macerata sempre del Carlo CrivelliLeggi tutto >>>
Nella Chiesa di San Martino Vescovo a Monte San Martino, altro Polittico attribuito a Carlo e Vittore CrivelliLeggi tutto >>>

Le opere conservate nella provincia di Fermo

Per vedere opere d’arte del Rubens, dobbiamo invece andare nella Pinacoteca Civica di Fermo dove troviamo appunto L’Adorazione dei Pastori

Per vedere opere d’arte del Rubens, dobbiamo invece andare nella Pinacoteca Civica di Fermo dove troviamo appunto L’Adorazione dei Pastori… Leggi tutto >>>
A Massa Fermana, troviamo invece il Polittico del Carlo Crivelli denominato Polittico di Massa Fermana… Leggi tutto >>>
Nel Polo Museale di Montefiore dell’Aso il Trittico di Montefiore… Leggi tutto >>>

Le opere conservate nella provincia di Ascoli Piceno

Una delle opere più importanti conservate ad Ascoli Piceno, è il Polittico del Crivelli. Il Polittico di Sant’Emidio (o Polittico di Ascoli Piceno) è un dipinto a tempera e oro su tavola (circa 290×280 cm) di Carlo Crivelli, datato 1473 e conservato nella cattedrale di Sant’Emidio di Ascoli Piceno, nella cappella del Sacramento. È firmato nel pannello centrale “OPVS KAROLI CRIVELLI VENETI 1473”

Il Polittico del Crivelli… Leggi Tutto >>>
Poi sempre parlando del Crivelli altri pezzi importanti sono il primo trittico di Valle Castellana
Leggi tutto >>>
e il secondo trittico di Valle Castellana… Leggi tutto >>>
Altra stupenda opera d’arte, la Madonna di Poggio di Bretta ad Ascoli Piceno… Leggi tutto >>>

Lorenzo Lotto nelle Marche

No gallery template found!
All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Translate »