Verdicchio di Matelica

3 Marzo 2017 Off Di Frank@marchedascoprire
Verdicchio di Matelica

VERDICCHIO di MATELICA RISERVA DOCG: altra eccellenza del panorama marchigiano.
Prende il nome dal medesimo uvaggio, il verdicchio bianco che, deve essere presente con una percentuale minima dell’85%, e ha trovato proprio in questi luoghi, il clima ideale per la sua maturazione.
La sua produzione avviene nella valle dell’Esino, nelle colline maceratesi nei pressi di Matelica e si estende fino al comune di Fabriano.
La peculiarità di questo vino, è senza dubbio, legata al territorio: la sua particolare posizione parallela al mare, crea nell’alta Vallesina un clima continentale, per poi esporsi generosamente ad un perfetto soleggiamento durante il periodo della maturazione.
Prima DOC riconosciuta inseme al Rosso Conero della regione Marche, diventa DOCG nel 2009.
E’ un vino bianco, fermo; alla vista, si presenta, con un bel colore giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Al naso si riconosce la delicatezza dei sentori fruttati di ananas e mela, e floreali di biancospino.
In bocca è asciutto, sapido, armonico con un delicato retrogusto amarognolo.
Si abbina molto bene a piatti di pesce, anche strutturati come brodetti, pesci al forno; è ottimo anche se lo si accompagna a carni bianche, più delicate.
Molto interessante è la realtà creata dai produttori di questa zona, chiamata appunto” PRODUTTORI del VERDICCHIO di MATELICA”, che si sono messi insieme, pe rportare avanti un progetto che si occupa di promuovere e vendere questo prodotto.
Tutto questo avviene nel FOYER del teatro G.Piermarini di Matelica.
Oltre ad essere una location molto elegante e suggestiva, ci è sembrato un vero privilegio, ritrovarci a parlare di vino, circondati da altre eccellenze come la musica, la prosa.. e scoprire, quasi per magia, come tutto ritrovasse una sua forma.
PERFETTA.

verdicchio,falerio,vini,marche,